Istituto Comprensivo "R. Morzenti" > News > Docenti > “Diamo più senso alla storia”
Ultima modifica: 13 aprile 2018

“Diamo più senso alla storia”

La manifestazione si è svolta venerdì 6 aprile, all’interno del cortile della scuola primaria “R. Morzenti”.

Venerdì 6 aprile, nel cortile della Scuola Primaria “R. Morzenti”, si è tenuta la manifestazione conclusiva del progetto “Diamo più senso alla storia”. Tale proposta, che ha coinvolto tutte le classi della Primaria e le terze della Secondaria del nostro Istituto, si è articolata nel corso di alcuni mesi e ha portato tutti gli alunni a riflettere su quanto le guerre siano inutili, portatrici di affanni, di grandi dolori e di morte.  “L’unica vera vittoria è la pace” recita il motto dell’iniziativa, inciso su una targa, scoperta a conclusione dell’evento e che verrà deposta, una volta ottenuto il benestare della Soprintendenza alle Belle Arti, presso il Monumento ai Caduti, a imperitura memoria.

Numerose le autorità presenti:  Il nostro dirigente scolastico prof. Enrico Pallotta e la sua vicaria insegnante Letizia Sudati,  il sindaco Maurizio Villa, l’assessore alla Pubblica Istruzione Luisella Pellegrini, l’assessore Domenico Beccaria, il Presidente del Consiglio d’Istituto Giuseppe Savarè, neo eletto anche come Presidente dell’Associazione “Genitori amici per la Morzenti” e la sua vice Katia Mauro, il Presidente dell’ Associazione Società Della Porta-Il Ponte  Giancarlo Belloni,  il Presidente dell’ ANPI Lindoro Toscani, il Presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci Giancarlo Cordoni,  i rappresentanti di UNITRE (ente promotore del Progetto) Pietro Cappella e Mina Zanoni, i sacerdoti don Ermanno e don Mario. I loro interventi brevi ma intensi e scevri da ogni retorica hanno offerto parecchi spunti di riflessione, andando ad arricchire ulteriormente questo momento.

La mattinata è stata densa di momenti significativi. I bambini della Primaria ci hanno allietato con i canti “E la pace volerà” e “Sul cappello” (durante il quale alcuni di loro indossavano il cappello degli alpini in onore dell’alpino santangiolino Riccardo Morzenti, al quale è dedicato il nostro Istituto). I ragazzi della Secondaria hanno letto la poesia “Fratelli” di Ungaretti e una lettera di un soldato al fronte e hanno quindi eseguito con il flauto tre brani musicali: La “Marcia Trionfale” dell’Aida, “L’Inno alla gioia” , “We are the world”. Un alunno del Pandini, Istituto che ha aderito al progetto e all’evento, ha illustrato come si è caratterizzata la loro partecipazione al Progetto.

Al termine i bambini hanno realizzato con fiori colorati la scritta PACE. Il cortile della pace! Ecco come d’ora in avanti ricorderemo il cortile della Scuola Primaria, perché oggi in quello spazio la pace l’abbiamo sentita nei canti dei bambini e nelle esecuzioni musicali, l’abbiamo meditata grazie agli spunti offerti dai discorsi delle autorità, l’abbiamo gridata su esortazione del rappresentante UNITRE, l’abbiamo vista fiorire sui cartelloni.

L’iniziativa avrà la sua conclusione definitiva con la spedizione alle ambasciate in Italia della Nigeria, dell’Afghanistan, della Palestina, della Siria e di Israele di cartoline compilate dai nostri alunni recanti messaggi di pace.

 screenshot-2018-3-21-filmato1-wmv1




Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all'uso di tutti i cookie. more information

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.

Close